foto

Il Primo Sogno Proibito

Gianni Nazzaro

QUEL GIORNO QUANDO SONO USCITO
SAPEVO CHE SAREBBE ACCADUTO …QUALCOSA!
SAPEVO CHE TI AVREI INCONTRATA
COSI’ E’ STATO!

GUARDAVI UNA VETRINA cOME UNA BAMBINA!
SEI STATO IL PRIMO SOGNO PROIBITO
GIOVANE AMORE DAL VISO PULITO
IL PRIMO SENTIMENTO VERO cHE HO PROVATO IO.

AMORE MIO
SEI TU LA MUSICA DEL CUORE MIO
FRA LE TUE BRACCIA M’ABBANDONERO’
E SUL TUO SENO DORMIRO’

AMORE MIO
SEI IL PRIMO FIORE cHE HO RACCOLTO IO
E NEL DESERTO DELLA VITA MIA
IL GIARDINO PIU’ VERDE DEL MONDO AVRO’
DALLA PIOGGIA E DAL VENTO lO DIFENDERO’
NA NA NA NA NA

LO VEDI TU QUEL GATTO RANDAGIO
CAMMINA CONTRO UN MURO GRIGIO
SI FERMA AD OGNI PORTA APERTA A NON ENTRA MAI
NEGLI OCCHI SUOI lO SGUARDO IMPAURITO
CHE ERA IN FONDO AI MIEI

E VADO NEL SUO SOGNO PROIBITO
ADDORMENTARSI SOPRA UN LETTO PULITO
TROVARE LE CAREZZA E L’AMORE
CHE HO TROVATO IO

AMORE MIO..
FRA LE TUE BRACCIA M’ABBANDONERO’
E SUL TUO SENO DORMIRO’
AMORE MIO SEI IL PRIMO FIORE
CHE HO RACCOLTO IO
E NEL DESERTO DELLA VITA MIA
IL GIARDINO PIU’ VERDE DEL MONDO AVRO’
DALLA PIOGGIA E DAL VENTO
LO DIFENDERO’

NA NA NA NA NA
publicidade